Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/114

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

l'inimico con perdere la presenza della Spada nemica, per ilche il Cavaliere 13. più accorto dell'avversario hà potuto in quattro modi ferirlo.

Il primo di Seconda nel viso, come si vede nella Figura, e ciò in due maniere, ò con lo spingere la stoccata successivamente doppo il guadagno fatto della Spada, ò con parare ad un tempo, e ferire.

Il secondo modo con alzar la mano in A, e per di dentro ferir di Quarta.

Il Terzo modo con una finta fatta in A, e abbassar la mano in B, ferendo nel petto, è il tutto sta nel tirar le stoccate longhe, è preste, è forti.

Il Quarto, e ultimo con fare l'istessa finta in A, di Terza, ò d'altra Guardia, e voltare un Rivercio alla gamba destra, come dalla linea C, è disegnato, è subito colpito ritirarsi in dietro fuor di misura.

DEL FERIR L'INIMICO DI FUORA sopra la Spada passando col Piè manco.

CAP. VIII.

IL tirar di Piè fermo ne duelli, è molto comune, e di gran sicurezza, lodo l'esercitarsi in questo colpo per acquistar agilità nel piede, e far la stoccata più longa del suo moto naturale. Non sono ancora da sprez-