Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/206

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

COME SI DEVE IN LUOGO SPATIOSO fare le tre croci de Spadone.

Cap. IX.

LE presenti lettioni sono tutte prese dal vero nell'occasioni delle questioni, che per il più succedono à sangue caldo, siamo venuti al modo di fare le tre croci, per servirsene nel tempo che si fosse da più persone assalito nelle piazze, o in strade spatiose, e a far questo vi si richiede molto giudicio, però accompagnato con rissolutione, e bravura, come mostra l'anteposta Figura.

La prima croce si divide con due tagli di mandritto, accompagnandoli con il pie dritto girando il corpo e lo Spadone in giro, e ciascheduno colpo fà il suo moto, tenendo il pie sinistro fermo in terra, e l'altro, che camina col taglio due volte, e poi fermare il pie dritto, e cominciare col pie sinistro insieme con due riversi, e finiti li due colpi si torna a cominciare, come prima, col pie destro, e se ne passarà al fianco dritto, tirando li stessi due mandritti, e finiti si ferma il pie destro, e'l sinistro si porta alla parte sinistra, e tirare li due riversi, e si ritorna poi nel luogo stesso, dove si hà cominciato.

La seconda croce si fà con tre tagli di mandritto, e con tre riversi, i mandritti si accompagnano con il pie destro, e i riversi con il pie sinistro,