Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/212

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

sopra, prima si tirano col pie dritto tre tagli, e una stoccata, & finito con quello, si comincia con il pie sinistro, e si fa l'istesso, questo si farà davante, e di dietro, e al fianco destro, e sinistro, spartito in tre tempi, quelli si fanno col pie destro, e co'l sinistro. La terza croce si fa di quattro tagli, e una stoccata similmente in giro, questo si fa davante, e di dietro, e al fianco destro, e sinistro, hor con un piede fermo, e l'altro girando, finito con il dritto quello si ferma, e si move il sinistro, e si continua fino alla fine delle quattro mutationi, supponendo sempre, che il tempo, il passo sia proportionato, senza il quale perde ogni fatica, e il merito, e non s'acquista altro, che biasimo.

DEL MOLINELLO, CHE SI FA CON LO SPADONE in Croce.

Cap. XII.

TVtte le lettioni sono ordinate; qui dobbiamo imparare di fare il molinello in croce, ciò non solo serve à mostrar la dispositione, e la destrezza di chi gioca; si deve dunque tenere il braccio disteso, come mostra la seguente Figura, e con tre montanti si fa il passeggio davante, e con il molinello si volta lo Spadone, e il corpo insieme, e si torna all'