Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:La Picca (Francesco Fernando Alfieri) 1641.pdf/13

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

Grecia ancor essi l'hebbero in pregio come si vede nelle Vite di Palamede, Filopomene, Milziade, Temistocle, e altri guerrieri di gran nome Ateniesi Lacedemoni, e Tebani: e Filippo Macedone che imparò da Liside la perizia dell'armi formò armata d'aste la sua Falange, con la quale Alessandro Magno suo figlio si sottomise poco meno ch'el Mondo; la Repubblica di Roma, che in tutte le virtù fù maggiore come anco nella potenza di quante ne hebbe la terra haveva i suoi astati, e con quest'armi divenne terribile il nome delle loro legioni. E per avvicinarmi à nostri tempi tralassando di rammemorare Uguccione dalla Faggiola, e particolarmente il famoso Castruccio Castracani, che rimise in essere la disciplina militare avanti per più tempo trasandata, li Svizzeri saranno sempre per le lor picche immortali essendo stati per la loro bravura in maneggiarle l'arbitri delle vittorie dell'Italia, ed ogn'un fa in che grado salirono quando incrudelivano le guerre per lo stato di Milano, del quale, Lodovico il Moro da Lodovico XII. Re di Francia, e Massimiliano suo Figlio, da Francesco Primo ne furono spogliati, perchè facendo l'Imperatore ogn'opera per rimettere li sforzes-