Wiktenauer logo.png

Difference between revisions of "Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/216"

From Wiktenauer
Jump to navigation Jump to search
 
Page body (to be transcluded):Page body (to be transcluded):
Line 1: Line 1:
'''''COME SI FINGE DI TAGLIO DI SPADONE per ingannare il nimico.'''''
+
''COME SI FINGE DI TAGLIO DI SPADONE per ingannare il nimico.''
  
 
''Cap. XIV.''
 
''Cap. XIV.''
  
 
'''E'''' Di grandissimo avantaggio l'artifitio, aggiungendo, che è regola dell'arte, finger di taglio, e ferir di taglio; la Figura non ha bisogno di molte parole, mostra di dare un riverso, e ferisce di mandritto, fà atto di ferire di mandritto, e colpisce di riverso; si potranno fare quei passeggi in questa lettione, che si sono appresi dal maestro, l'huomo può andare avante, e in dietro tirando i colpi distesi col nodo della mano, e forza delle braccia, e co i passi bene aggiustati; la Finta non è altro, che ingannare, che per se stesso è odioso; Questo inganno, del quale io parlo, non offende, ne la Giustitia, ne la Fede, ma è un precetto dell'arte per vincere semplicemente l'inimico, ed è chiamato Finta.
 
'''E'''' Di grandissimo avantaggio l'artifitio, aggiungendo, che è regola dell'arte, finger di taglio, e ferir di taglio; la Figura non ha bisogno di molte parole, mostra di dare un riverso, e ferisce di mandritto, fà atto di ferire di mandritto, e colpisce di riverso; si potranno fare quei passeggi in questa lettione, che si sono appresi dal maestro, l'huomo può andare avante, e in dietro tirando i colpi distesi col nodo della mano, e forza delle braccia, e co i passi bene aggiustati; la Finta non è altro, che ingannare, che per se stesso è odioso; Questo inganno, del quale io parlo, non offende, ne la Giustitia, ne la Fede, ma è un precetto dell'arte per vincere semplicemente l'inimico, ed è chiamato Finta.

Latest revision as of 20:51, 30 July 2020

This page has been proofread, but needs to be validated.

COME SI FINGE DI TAGLIO DI SPADONE per ingannare il nimico.

Cap. XIV.

E' Di grandissimo avantaggio l'artifitio, aggiungendo, che è regola dell'arte, finger di taglio, e ferir di taglio; la Figura non ha bisogno di molte parole, mostra di dare un riverso, e ferisce di mandritto, fà atto di ferire di mandritto, e colpisce di riverso; si potranno fare quei passeggi in questa lettione, che si sono appresi dal maestro, l'huomo può andare avante, e in dietro tirando i colpi distesi col nodo della mano, e forza delle braccia, e co i passi bene aggiustati; la Finta non è altro, che ingannare, che per se stesso è odioso; Questo inganno, del quale io parlo, non offende, ne la Giustitia, ne la Fede, ma è un precetto dell'arte per vincere semplicemente l'inimico, ed è chiamato Finta.