Wiktenauer logo.png

Page:Opera Nova (Antonio Manciolino) 1531.pdf/12

From Wiktenauer
Jump to navigation Jump to search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

ALLO ILLVSTRISSIMO DON LVIsi de Cordola Duca di Sessa Oratore del Serenissimo Imperatore ad Adriano Sesto V.D.S.D.S.ac.F.

m Olti ingeniosi, & eccellenti auttori, degni di immortale laude Illustrissimo Duca si sono sforzati non solo con la uiua uoce: li presenti: ma etiam li posteri: & successori insegnare: & amaestrare. Tamen insino alli nostri tempi (quanto ci sia noto) alcuno ha colli sua scritti dechiarato in che modo si debba defendere dali seuienti inimici: essendo da quelli assalito: se non il nostro autore: ilquale ammaestra nella sequente operetta: euadere: & schifare la uiolente & intentata morte: come uostra Illustrissima Signoria, uedera in la presente operetta: a quella dedicata: come a Capitano espertissimo in l’arte Militare per le frequente ottenute uittorie. Et se l’opera esigua a tanto eccelso Signore, risguardi quello a l’animo: & uolonta di chi la dedica: preparato ad ogni opera uerso quello: il quale Iddio faccia perfetto: & conserui d’ogni aduersa fortuna. Valete.