Wiktenauer logo.png

Page:Pisani-Dossi MS 16b.jpg

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.


Noy semo duy magistri che spetamo lo lançare:
De lançe dardi e spade pocho auemo curare.
E la deffesa che cum le spade nor façemo
Cum bastoni similemente si deffenderemo
Cum passo e rebater che noy faremo;
A le strete tagli e punte noy usaremo.
E se fosse Pulicano che fo bon lançadore,
Contra de noy non poria auere honore.

Si de questa lança me uoio disferare,
Sopra lei un grande colpo me conuen fare:
Si che romperò tua lança in la doya ,
E de uenire a le strete auerò uoya.

Cum li braçi a questo modo me uoio disferare,
Cum lo ferire che farò e cum lo mio uoltare;
E si per questo modo non serò ben disferato,
Tosto in lo zogho denançi io si serò intrato.