Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/150

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

DEL FERIRE NEL MEZO ALL'ARMI, di Stoccata, di Piè fermo, e di Terza.

CAP. XXIV.

LA Guardia del Cavaliere 45 è una Terza distesa col Pugnale accanto all'Elzi, e tiene la parte sinistra scoperta per indurre l'inimico à drizzarvi la botta, e poterlo parando ad un tempo successivamente ferire.

In questa Guardia si da la botta con prestezza, e la spada è ben collocata per esser vicina all'inimico, si come ancora il pugnale al corpo, che deve defendere, ma nella nostra Figura il feritore gl'ha di dentro guadagnata la Spada, e coll'aiuto del Pugnale ha distesa la ferita, che vediamo, il che ancora si può effettuare guadagnando la lama col Pugnale, ò con fingere fuora di esso, e venendo alla parata con cavar sotto del braccio manco.

La linea A, disegna un Rivercio nella testa, C, un Mandritto nella gamba, e B, una Stoccata di Quarta con portar il corpo fuor di presenza, e tali colpi sono liberi nell'elezione del Cavaliere doppo il guadagno fatto del quale habbiamo detto.