Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/75

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

COME SI DEBBA PROCEDERE, col Timido, e Temerario, col Flemmatico, e col Collerico.

CAP. XIX.

IL conoscere la natura dell’inimico è vantaggio di tanto rilievo, che quelli che potranno, e sapranno valersi di tanta prudenza nel combattere non potranno mai restare che vincitori, non si può dire quanto siano frà di loro differenti il Timido, e'l Temerario, e se bene ambedue convengano in questo che sono, l'uno, e l'altro viziosi, sono però posto ne gl'estremi, con i quali non si possono più allontanare dalla fortezza Se contro di essi ci regolaremo senza alcuna distinzione nell'assalirli daremo aperto indizio d'haver poca notizia, e manco esperienza della Scherma, e impararemo con suo danno quanto importi l'haver imprese nell'animo queste cautele, che dalle persone che hanno discorso, e spirito con tanta stima s'apprezzano. Se ne sta il Timido