Wiktenauer Compilations.png
Wiktenauer logo.png

Page:L’arte di ben maneggiare la spada (Francesco Fernando Alfieri) 1653.pdf/41

From Wiktenauer
Jump to: navigation, search
This page contains changes which are not marked for translation.

This page has been proofread, but needs to be validated.

Oltre di questo se noi consideriamo la loro proprietà nell'una e l'altra, la Spada è sempre collocata à drittura dell'occhio, e tenendosi la punta viva, mette in terrore, e volendo il nimico tentar di ferire, è necessitato à levarla di presenza, e cosi con far un tempo lo perde, e si sottopone al pericolo evidente d'esser prevenuto con la botta. Potrebbe alcuno dir in contrario, che ritrovandosi la Spada in sito così alto, e cosi vicina dia commodità d'esser guadagnata, e che restando discoperta la maggior parte del corpo non debba esser tal maniera di diffesa in modo alcuno approvata, Facile è la risposta con la quale si risolve quest'obiezione; il guadagnar della Spada non si può far senza moto, ò d'arme, ò di vita, e supponendoli nella debita misura son tanto perniziosi, e per se stessi biasimevoli, che sarebbe superfluo il replicar altre parole per condannargli; Se rimiriamo li scoperti della vita, questi sono in una parte tanto lontana, che per lo scurcio, e incurvatura della guardia difficilmente può esser ferito, tanto più che dovendo passare il colpo per il forte avanzato molto avanti della Spada nemica, ogni poco di riparo lo leva di linea, e lo rende senza effetto. Questo è quan-